Tolfa a ricordo del raduno con gara di cani da tartufo

08 luglio, 2011

Presto altri filmatini




Ciao a tutti, la telecom dopo tre giorni di inefficienza, non ha ancora ricondizionato la linea telefonica e internet, sto scrivendo utilizzando una chiavetta della tre che mi è stata prestata, la velocità di collegamento non è eccellente ma sicuramente riuscirò ad aggiornare il sito in attesa del ripristino telecom a cui ogni giorno segnalo la persistenza dell'anomalia.

Veniamo a noi....

Dopo questa piccola premessa seguiranno dei filmatini con le foto più salienti dell'incontro a ricordo del raduno con gara di cani da tartufo svoltasi a Tolfa il 03 07 2011.

Come sempre Vi racconterò, pur non essendo dotato dell'arte del bello scrivere, di come abbiamo passato la giornata, ciò a ricordo ma anche per rendere partecipi coloro che per qualsivoglia motivo non hanno potuto o voluto raggiungerci.

Tolfa è un caratteristica cittadina che sorge tra monti che si affacciano a ovest sul litorale e a est verso la distante ma ben visibile dorsale appenninica Laziale, arroccata su cime rocciose ai confini con la provincia Viterbese.

Qui la natura é ancora incontaminata, le persone sono cordiali ed ospitali, pronte al sorriso, i valori sono ancora quelli d'una volta.

I territori sono ricchi di scheletro (rocce) e di calcare e quindi naturalmente idonei alla formazione ed alla crescita, in prevalenza, di tartufi estivi ( tuber aestivum Vittadini) ma non mancano piccole aree ove vengono rinvenute anche altre specie di tuber, comprese le più pregiate, quest'ultimi luoghi conosciuti e mantenuti segreti dai tartufai locali.

Tolfa si trova in una posizione strategica, su di un cucuzzolo, circondato da monti e valli e tradendo la sua origine medioevale sono visibili da ogni loco, immensi e piacevoli paesaggi naturali, colline, valli, montagne, torrenti con acque cristalline e ricchi di vita come le trote fario e i gamberi di acqua dolce, anche il mare nei giorni assolati è ben visibile e raggiungibile in auto in poche decine di minuti.

L'alba ogni giorno illumina il suo borgo, donando immagini suggestive che riscaldano il cuore riportandoci con la mente ad altri tempi . . . popolati da cavalieri e principesse. . .

Tutto é stato conservato così com'era alle origini, dalle case al lastricato dei vicoli, denotando la sensibilità dei cittadini rispettosi del passato infatti ognuno ha contribuito ristrutturando i vecchi ma ancora abitati edifici, nel rispetto sia dei materiali che dei colori.

Passeggiare di prima mattina nei vicoli ancora deserti è una bella sensazione.

Sono giorni di festa, la prima dedicata al tartufo.

Gli stand sono già pronti ad accogliere gli espositori di prodotti tipici e curiosità......

Sono numerosi, belli e ben strutturati, l'ideale per esporre prodotti della terra e dell'artigianato che al contrario di tanti altri paesi i Tolfetani mantengono ancora vivi, l'arte della lavorazione del cuoio ne è un esempio tangibile, così come la coltivazione, la pastorizia, presenti i butteri con il famoso e riconosciuto cavallo tolfetano.

I prodotti di queste terre che vengono consumati proprio dagli abitanti di questa cittadina perchè genuini e prelibati, risultato di tradizioni tramandate da generazioni, sono facilmente reperibili in loco, cosa alquanto rara in altre cittadine a vocazione agricola e pastorizia.

La manifestazione è stata organizzata in concerto dal gruppo giovanile dell'Associazione "GENERATIO" e dal rione "Lizzera" che ci hanno ospitato con piacere, fornendoci, per la gara di cani, un ampio spazio presso il parco della Pace e l'ex convento dei Cappuccini, gestito dal GAR ( GRUPPO ARCHEOLOGICO ROMANO).

Ottima location sia per svolgere la prova per i cani da tartufo che per il pranzo degli avventori.

Il gruppo giovanile di Tolfa, molti dei quali ricercatori di tartufi, appartenenti all'Associazione locale "GENERATIO" mi hanno chiesto una mano per questo primo evento profumato, ho accettato con piacere ed orgoglio nell'organizzare e fare da giudice, in questa amichevole competizione "La prima gara nazionale per cani da tartufo " in questo meravigliosa cittadina.

Questi giovani si sono prodigati senza sosta per la buona riuscita della festa, lavorando in armonia prima, durante e per il ripristino dei luoghi anche dopo l'evento, fino alle ore più tarde.

Hanno preparato il tutto con precisione e sono certo che hanno appreso non solo il da farsi per le prossime prove che vorranno organizzare in futuro, ma anche la coesione , la lealtà e lo spirito di tutti i concorrenti di questa nostra comunità virtuale del trovatartufi.com, il sito più grande e il più profumato del web.

Ogni ring è stato delimitato in un ambiente naturale, giornata assolata, all' 'ombra di alberi secolari.......il parco della Pace e l'ex convento hanno fatto da cornice a questo magico quadro, rendendo questo incontro più piacevole del solito.

La fontana centrale è stata utilissima per abbeverare i cani e gli avventori, così come utili si sono rivelati i vari servizi presenti e disponibili nell'ex convento dei Cappuccini, cucina, bar ristoro, servizi igienici, tutti gestiti dagli organizzatori per l'occasione .

Anche i bambini hanno potuto scorazzare liberamente in piena allegria, socializzando e giocando con altri cuccioli d'uomo provenienti da altri paesi, città, regioni.

Una ricca colazione fatta di dolci locali, frutto del lavoro delle mamme degli organizzatori, nonchè panini, porchetta, salumi e altri insaccati, con vino, acqua bibite sono state offerte gratuitamente a tutti gli avventori.

Mentre si stavano ultimando i preparativi per dare l'inizio alla competizione...mi sono presentato e ho spiegato ai concorrenti il regolamento, in pratica ad ogni ring sono stati sotterrati quindici tartufi e chi avrebbe impiegato minor tempo ad individuarne cinque sarebbe stato il vincitore.

Si è poi proceduto alla estrazione degli iscritti alla gara per definire la graduatoria di partecipazione.

Uno dopo l'altro i concorrenti si sono susseguiti e i tartufi individuati e riportati alla luce.

I giovani concorrenti provenienti da ogni dove di questa nostra Italia con i loro cani hanno dato del filo da torcere ai più saggi ed esperti.

Naso, velocità e feeling con il cane, questi sono stati gli ingredienti per vincere, il vero segreto per essere uno dei pochi!

C'è anche chi ha seguito il proverbio..."chi va piano va lontano" ma penso sia più utile seguire questo consiglio quando si va per boschi e fossetti, non in occasione di gare ove la velocità ed il fiuto devono unirsi

Gli spettatori e gli altri concorrenti sono stati tenuti a debita distanza per non disturbare la cerca del cane ma, costituendo i ring in trincea, grazie alla conformazione del parco, gli altri appassionati e il pubblico hanno avuto modo di vedere le varie performance senza disturbare i cani e i relativi conduttori nelle loro prove di abilità.

Ogni ritrovamento del tartufo mi è stato segnalato con una alzata di mano, azione necessaria per appuntare il tempo di ritrovamento segnalato dal cronometro.

La bagarre giovani-anziani sui tempi ottenuti è continuata per tutta la gara.

Alcuni giovani con grande soddisfazione e orgoglio sono riusciti a "bagnare il naso" ai cani di concorrenti più grandi ed esperti.

Volta al termine la gara si è stilata la graduatoria, seguita dalla premiazione.

Nel frattempo i numerosi stand nei giardini della piazza centrale del paese venivano aperti per la gioia degli avventori e tutta Tolfa è stata avvolta dall'inebriante odore del tartufo.

Anche i bambini hanno colto l'occasione per soddisfare la loro curiosità olfattiva odorando le palline profumate, presto diventeranno estimatori del prezioso frutto di queste terre e magari anche ricercatori di tuber.

I vari stand sono stati presi letteralmente d'assalto.....degustazioni gratuite........pranzi luculliani a base di tartufo a prezzo convenuto e contenuto anche con le trattorie e i ristoranti locali ...

www.trovatartufi.com , ha esposto nella piazza centrale numerose foto costituendo una piccola galleria fotografica con le immagini più belle che nel corso degli anni sono state inviate al sito.....riguardanti i bottini, i cani e le fasi di ricerca, esposte anche le attrezzatura per la ricerca del tartufo e l'addestramento del cane, riscuotendo come sempre, un notevole successo.

Abbiamo anche messo in atto un gioco per i più piccoli "gioca con pluto e vinci un gioco o un tartufo" che è stato gradito anche dai più adulti, il gioco consisteva nell' imbucare un tartufo mediante un cagnolino giocattolo che doveva essere indirizzato e lanciato su un tartufo fresco che doveva finire in uno dei tre fori all'uopo preparati.

Torniamo alla gara.....

All'ora di pranzo abbiamo degustato i prelibati piatti al tartufo e non, preparati da alcuni cittadini tolfetani del rione "Lizzera", pasto consumato presso il CHIOSTRO dell' ex convento dei cappuccini, luogo con un'atmosfera davvero unica.

Il tartufo estivo di Tolfa è stato finemente grattugiato e ben dosato sulle varie pietanze, non sono stati aggiunti aromi chimici o altre essenze.
Tolfa ha conservato i segreti delle ricette più semplici e profumate tramandate dalla cucina alla contadina e vi ha aggiunto questo nuovo prodotto della terra, che nasce copioso in loco, il tartufo.

Il cibo genuino, l'arte e le tradizioni contadine ancora vive e facenti parte della vita quotidiana degli abitanti di questa cittadina ubicata nei monti della Tolfa, proviene dalle attività agricole e pastorizie di questi territori incontaminati, salvaguardati e migliorati dall'amministrazione Comunale e dall' Ente Università Agraria.

Tolfa è ubicata a due passi dal mare e dalle montagne, la rendono una meta unica e tanto ambita da tutti coloro che vogliono fare un tuffo nel passato vivendolo personalmente, senza artifizi, in un ambiente ampio, naturale e incontaminato, colmo di reperti e storia, con cibi sani provenienti dalle sue terre, lavorate con sapienza ancora oggi, così come i suoi prodotti artigianali, costituiti, conservati e cucinati con sapiente arte norcina e culinaria, il tutto condito da ospitalità, cortesia e prezzi abbordabilissimi anche nelle numerose strutture ricettive "da sogno" presenti sul territorio.

L'altitudine assicura una frescura serale da goduria, specialmente dopo le giornate passate in riva mare, distante pochi chilometri da Tolfa.

Gelati artigianali, aperitivi e cocktail particolari richiamano anche molti giovani e coppie di oltre confine che romanticamente si dichiarano amore su balconate con vedute e tramonti mozzafiato.


In questa perla di diamante di tutta provincia romana, tesoro inestimabile della regione Lazio, durante il corso dell' anno vengono espletate diverse manifestazioni, non solo culinarie, naturalistiche e/o sportive ma anche a sfondo culturale e a differenza di tanti altri luoghi viene dato ampio spazio agli eventi per le nuove generazioni, spesso trascurate.

Basterà fare una ricerca in internet per prendere atto delle varie iniziative svolte e quelle in programma.

Una di queste è stata e credo che continuerà ad esserlo, anche per promuovere e diffondere la cultura in ogni sua espressione, la festa del tartufo.


Tartufo a volontà........vino genuino......aria buona e fresca, ospitalità e serenità, questi sono gli ingredienti che abbiamo trovato a Tolfa.

L'ospitalità, la cortesia e la serietà delle Istituzioni hanno contribuito in gran parte alla buona riuscita della manifestazione, l'amministrazione di Tolfa si è rivelata molto sensibile a questa iniziativa tanto che molti del comune erano presenti a questo evento, compreso il primo cittadino che ha premiato personalmente, dopo un suo discorso rivolto a tutti i presenti, i vincitori della gara nazionale per cani da tartufo e......a sorpresa mi ha donato una targa di ringraziamento per la dimostrata collaborazione.

Come sempre.... mi sono commosso.......

A Tolfa non mancano naturalmente le "Regine", bellissime ragazze come Flavia e tante altre facenti parte del gruppo giovanile, del rione Lizzera e del GAR, che ho visto adoperarsi instancabilmente, senza sosta e sempre col sorriso sulle labbra, la buona riuscita della festa è anche merito loro.

La sinergia del gruppo giovanile con l'Amministrazione comunale, il rione Lizzera, l'Università Agraria e tanti sponsor locali e non, compresa la bottega del tartufaio di Vejano, nonchè la nostra comunità di appassionati, hanno contribuito al successo di questo primo "input", fornendo sono solo risorse fisiche e professionali ma anche economiche e culturali, per la preparazione di tutto il palinsesto, per i premi per la gara e tanto altro.


Ricchi omaggi di tutto rispetto che sono stati consegnati non solo ai primi classificati ma a tutti i partecipanti.

Trofei, prosciutti alimenti per cani per i primi, lonze, salsicce, vanghetti, zappette, sacchi di mangime, guanciali per tutti i concorrenti e tanto altro....che potrete vedere sui filmatini che , come già indicato, avrete modo di visualizzare in calce a questo mio racconto.

I premi e le strette di mano sono state veramente sentite da entrambe le parti....


In questa manifestazione ho rivisto i vecchi amici appassionati e ho fatto nuove conoscenze legate a questo mondo profumato, così come hanno avuto modo di fare tutti gli altri avventori, queste occasioni non vanno perse, sono uniche per aumentare i nostri contatti, fare conoscenze, esperienze e coltivare nuove Amicizie, per divertirci insieme ai nostri cari.

I tartufi estivi di Tolfa sono una esplosione di flagranza, un concentrato di sole e profumo mediterraneo, peccato che pochi li conoscono, annusateli e assaporateli , poi mi direte!

Qualcosa si sta muovendo.... sono proprio i giovani di Tolfa che con la loro unità e forza , hanno preso il testimone da chi li ha preceduti, saranno loro che proveranno a raggiungere questo traguardo, quello di far conoscere il tartufo tolfetano che meriterebbe il riconoscimento di tartufo D.O.P. per far conoscere e valorizzare al meglio questo ennesimo tesoro dei loro territori con un mercato proprio.

L'esistenza delle strutture ristorative locali che trattano anche il tartufo "Tolfetano" sono già un passo avanti, cosi come queste manifestazioni che promuovono i tuber di questi territori.....ma ciò non è bastato e non basterà.....

La diffusione e promozione del tartufo è la strada da seguire ma è da effettuare anche nei centri grandi come la capitale luogo idoneo per creare un mercato locale per il tartufo DOP di TOLFA, il resto verrà da se!

Di fatto i tartufi di TOLFA, per anni, sono stati venduti ai commercianti Umbri e nessuno, compreso il consumatore finale, non si è mai lamentato della qualità.....anzi!


Nessuno vuol togliere il merito a coloro che sono riusciti negli anni a costituire questi mercati locali affermati, diffondendo la cultura gastronomica del tartufo in tutto il mondo......ma è anche giusto riconoscere a "Cesare quello che è di Cesare".

Il tartufo di TOLFA è una realtà antica e presente, sicuramente lo sarà anche in un futuro con un prodotto riconosciuto come proprio dei suoi territori, lasciando poi al consumatore il giudizio finale sulla qualità dei tartufi che vengono raccolti in questi territori ancora incontaminati.

Spero che le promesse dei vari politici interessati allo sviluppo si concretizzino, con questo augurio ringrazio per l'ospitalità il Sindaco di Tolfa Sig. Luigi Landi e tutta l'Amministrazione, l'Università Agraria e non per ultimo il gruppo giovanile e i componenti del rione Lizzera e tutta la popolazione che ci ha ospitato facendoci sentire come a casa nostra.....

L'Associazione che presiedo e questo sito internet www.trovatartufi.com sono a disposizione per il raggiungimento degli scopi che accomunano le nostre entità, quali la diffusione e promozione del tartufo, la salvaguardia dell'ambiente e la tutela degli animali in generale e i cani in particolare.


Ringrazio vivamente per la targa che mi è stata donata che ha già trovato posto in bella mostra insieme a tutte le altre che ho ricevuto in questi anni per l'essermi prodigato con abnegazione e sacrificio per questa grande passione profumata che è per me un grande motore che mi rende inarrestabile......

Grazie di cuore e auguri a tutti i tolfetani!

Grazie di cuore a tutti i partecipanti, concorrenti e avventori del NOSTRO sito web, punto di riferimento per eccellenza di tutti gli appassionati dalle Alpi alla Sicilia.

Forse ci rivedremo tutti a Tolfa il prossimo anno per passare sicuramente una giornata ancora più speciale, all'insegna, come sempre, del divertimento e dell'amicizia, di ciò che è giusto e bello, per la condivisione e l'armonia, in sinergia......tra la natura e la cucina alla contadina...............tra cavalieri e principesse.


Presidente Associazione Telematica Tartufai Italiani

Maurizio Ceccucci

Seguiranno i filmatini e i vostri commenti.

ATTIVATE L'AUDIO!!!

FILMATO GENERALE



PREMI E PREMIAZIONE




I VINCITORI, PODIO E PREMI SPECIALI




SORRISI E ALTRE FOTO PERVENUTE




-----------------------------------
COMMENTI PERVENUTI DAI PARTECIPANTI
-----------------------------------
RAFFAELE SCRIVE:

Ciao Maurizio,
ti volevo fare i miei più sinceri complimenti per la gara che si è svolta a Tolfa.
Hai detto bene tu nel tuo discorso che bisogna ringraziare moltissimo il gruppo giovanile di Tolfa per l'organizzazione, l'accoglienza, il servizio, i premi ecc ecc. ma tutto questo non sarebbe stato possibile senza un buon "manico" che dirigeva il tutto.
Ti ringrazio anche perché queste giornate all'insegna dell'amicizia e della condivisione di idee, proposte, consigli e tutto lo scibile riguardante questa nostra passione, possono essere solo che utilissime a quelli che, come me, si sono avvicinati a questa realtà da pochissimo tempo!
Ciao a presto
--------------------------
EMILIANO SCRIVE:

Carissimo Mau,
Ieri la giornata per me è andata storta, l'organizzazione era magnifica, una bella esperienza, la prima per me e per il mio fido.
Ho avuto modo di approfondire conoscenze e farne nuove.
La nota negativa è stata quel maledetto forasacco nella narice del mio fido, era la prima volta che accadeva e quindi ho avuto molto timore, molti dei colleghi tartufai in serata mi hanno chiamato per sapere lo stato di salute di Trifolo, Raffaella era molto preoccupata, ho temuto i peggio quando il VET. di allumiere mi ha detto che era impossibile tirarlo fuori.
Tra i pianti di mio figlio e di mia moglie, come avrai notato sono andato via come una furia, di corsa alla clinica veterinaria di Velletri, li in 5 minuti dopo aver sedato nuovamente fido, hanno estratto il forasacco.
Dottori molto competenti e professionali, così la giornata si è conclusa almeno con una buona notizia.
Avrai notato che Trifolo non è da gara, è da macchia!!!!
Non appena hai mandato a bonificare i campi ha cavato tre contenitori uno dietro l'altro.
Comunque, le pennette ed il resto mi sono rimaste in gola, ho anche contattato l'associazione di Tolfa per ringraziarli nuovamente di tutto, ripeto che le persone con le quali tu ed altri condividono questa passione sono veramente speciali......non è una sviolinata.
Il prima possibile ti manderò le foto scattate, per qualche giorno terrò fido in convalescenza alle coccole di mio figlio, poi si riparte.
Non so se l'hai letta...le date delle foto sono sfasate!!!!!!

A presto
---------------------------------
ANTONELLO SCRIVE:

Esperienza bellissima, vissuta sin dal giorno prima…!!

Dall’aperitivo del sabato con il presidente (Maurizio), sino al momento della partenza!!

I giovani di Tolfa, disponibilissimi e veramente collaborativi, organizzati e per essere la prima manifestazione, secondo il mio modesto parere, è stato tutto perfetto.

Una location da favola, tra alberi secolari di castagno e leccio, all’interno dell’ex convento dei frati cappuccini di Tolfa.

Domenica mattina sveglia alle 5:30, con ancora il cinghiale sopra la pancia (vedi pubblicità Brioschi), forse ne avevo mangiato troppo….a cena…. strano, gli gnocchetti al cinghiale li avevo presi solo tre volte… bho hihihiihihihi però dopo il terzo caffè ho iniziato a carburare e con i ragazzi di Tolfa e l’immancabile Maurizio, abbiamo cominciato ad allestire i campi gara ed il tavolo per i premi…. !!

Verso le 9 mi è arrivata voce, che, la colazione era pronta, vado a controllare…. e il tavolo era stracolmo di delizie…. ma, visto che, caffè e cornetto li avevo già presi…..ho pensato bene di farmi un panino gigante con la porchetta ed un bicchierone di vino…… tutto questo, comprometterà in seguito la mia performance in gara…… eheheheheheh

Un sentito ringraziamento al gruppo giovanile di Tolfa al Presidente e consorte e a tutti i partecipanti alla manifestazione!!
----------------------------
DANIELE SCRIVE:

Ciao Maurì

vogliamo fare un resoconto di Domenica ? e facciamolo ...

i ragazzi di Tolfa si sono prodigati per fare un ottimo lavoro e ci sono
riusciti, d'altronde quando si è in tanti a lavorare le cose riescono
abbastanza facili e in più se ci si fà aiuatare da una persona come te, che del
settore sei lo "Special One", la perfezione è assicurata !!!

Veramente non c'è appunto da fare... bellissimo il posto e il contesto, premi
per tutti e anche di rilievo, pranzo più che soddisfacente ... e soprattutto
l'ottima sorpresa che mi ha fatto Birba alla sua prima esperienza di gara.

Ho visto cani di tutte le razze, cani che fuori dal ring facevano tanta
"caciara" ma sul campo di gara stupendi nella cerca ... cani super veloci che
hanno trovato tartufi in uno sbatter d'occhio ... cani molossi ...microcani ...
insomma per tuttI i gusti !!!!

Uno però mi ha stupito in particolar modo, il suo nome è Pulce, quando tutti i
concorrenti erano lì con i loro cani ad abbaiare, annusarsi e giocacare lei
zitta zitta trovava micro "caciole" come se tutto quello che la circondasse
non esistesse proprio ... in quel momento c'era da cavare tartufi in mezzo ad
altri 40 cani che non avevano sentito niente .... uno spettacolo ...
complimenti al suo conduttore che tu conosci molto bene e io ho potuto
conoscerlo meglio .. e ne ho potuto apprezzare le qualità !!!!

Speriamo di rivederci presto così facciamo 2 chiacchiere ... magari al mare
!!!

Ora è ora di prendere qualche giorno di ferie per fare un pò di cerca seria al
tartufo, la stagione per me non sta andando benissimo, pochi tartufi rispetto
lo scorso anno, di scadente qualità e pezzatura.... vediamo se possiamo dare
uno svolta a questa situazione.

Ora ti saluto e rinnovo i complimenti a te e ai ragazzi di Tolfa con l'augurio
di rivederli l'anno prossimo .....

Ciao "SPECIAL ONE"

Daniele.

-------------------------
RICCARDO SCRIVE:

ciao mauri!! eccomi qua ti mando il mio contributo per il raduno qualche foto che ho fatto forse qualcuna puoi utilizzarla per la pagina


il mio parere per la manifestazione é positivo anche se purtroppo sono arrivato tardi, perche ho rotto l'altra macchina e nemmeno i cani ho potuto portare senza di loro a questi raduni sembra che ti manca qualcosa ahahahahah, ma sono contento cmq di esserci stato e aver mangiato bene conoscendo anche nuova gente appassionata a questo mondo!!
quasi quasi sto pensando di informarmi di farne uno in umbria ...vedremo....

ciao riccardo
terni.
--------------------------------
FRANCESCO SCRIVE:

Ciao Maurizio ed un grande Ciao a tutti i partecipanti del raduno di Tolfa.

Son tornato a casa che ero letteralmente euforico dalla meravigliosa giornata passata insieme a tutti voi, sicuramente sarà difficile dimenticarla.

Nonostante gli ultimi due piaZzamenti alla gara sono felicissimo di averlo fatto perchè lo spirito con cui ero venuto non era quello di vincere qualcosa, ma quello di partecipare, giocare e divertirsi.

Certo, almeno Plutone non meritava un piazzamento simile, ma si era innervosito troppo a stare legato al guinzaglio e non ha voluto cimentarsi... lui è un cavallo purosangue e deve sfrenare la sua immensa vitalità per funzionare, e chi di voi lo ha visto in altre gare sa bene di cosa è capace... non è un campione ma si difende e tanto basta per giocare e divertirsi!

Mentre la povera Chica l'ho presa dalla macchina che dormiva ed è rimasta imbambolata sul ring che non sapeva chE doveva fare.

Ieri sera nel giardino con Chica abbiamo rifatto il giochino della gara con cinque ovetti sotto terra e Plutone seduto che faceva da spettatore...me li ha riportati in meno di due minuti... pensate un pò se lo avesse fatto sul ring le risate che ci saremmo fatti tutti quanti!!!

Comunque stamattina mi son svegliato all'alba con l'estro giusto e gli ho portati in una palestra vicino casa, risultato?

I PRIMI 3 SCORZONCINI di Chica ed un bel piatto di scorzoni di Plutone|||||||||||

Sono al settimo cielo|

solo chi di voi ha provato un'emozione simile può capirmi.....

e tutto grazie a Maurizio, al Trovatartufi ed a tutti voi che contribuite ad alimentare questa nuova ed inaspettata passione di tarda età per i cani, per l'andar per boschi e per i tartufi.

Vi allego qualche foto di oggi e della mascotte del raduno di Tolfa fatta da un dei bambini presenti, sicuramente a qualcuno farà piacere rivederla.

Un particolare grazie devo dirlo a Gianluca di Gubbio che mi ha dato quel gioiello di Chica, avevo scelto una delle più tranquille per compensare la vitalità di Plutone, ed invece questa è un piperino con l'argento vivo addosso...e se buon sangue non mente ed il buongiorno si vede dal mattino, mi sà tanto che.... chissà, vedremo che ne verrà fuori!

Ragazzi, non vedo l'ora di rincontrarvi ancora ad un'altro raduno ed un'altra gara, ma vi prometto che sta volta affilo le unghie ai cani,,,

A Maurì, e tu volevi delle critiche?.... ma de chè!

Il posto era splendido, abbiamo mangiato da Dio, ci siamo divertiti a più non posso, l'organizazione made in Trovatartufi manco a dirlo, i ragazzi della festa tutti gentilissimi e carinissimi, i premi per tutti meritevoli e non a scatafascio.... ma che vuoi di più!... anche Dio era contento per la bella giornata che ci ha mandato!

Un abbraccio a tutti ed un arrivederci a presto

Francesco
------------------------------
PAOLO SCRIVE:

Ciao Maurizio sono Paolo id 9983
complimenti per domenica, abbiamo passato una spendita giornata tutti
insieme anche il luogo è molto bello, unico neo i forasacchi, ma per loro c'è
poco da fare

un saluto
paolo
---------------------------------------
FRANCO SCRIVE:

grande maurizio, la gara l'ambiente la gente tutto delizioso abbiamo passato due giorni fantastici il mio piccolo cucciolo di uomo si è potuto sbizzarrire come a voluto il conoscerti personalmente mi ha fatto veramene piacere come conoscere tutti i partecipanti alla gara e condividere una giornata in piena armonia grazie a questa passione che ci lega a tutti noi .grande saluto e abbraccio a te a tua moglie e un saluto a Gerardo e moglie persone veramente squisite . p.s il ritorno è stata una tragedia mi si è rotta la macchina a tagliacozzo siamo rientrati a lanciano alle due di notte in carro attrezzi ma va bè dove c'è gusto non c'è perdenza (cosi si dice dalle mie parti) di nuovo saluto e abbraccio tutti Franco
----------------------
STEFANO SCRIVE:

Ciao Mau, volevo farti i complimenti a te ed i ragazzi che hanno organizzato la festa in un posto veramente bello ed accogliente sotto tutti gli aspetti, mi ha fatto piacere innanzitutto di conoscerti di persona non avevo il dubbio del tuo carisma, veramente bravo e preparato, per me e' stata una bella esperienza partecipare per la prima volta ad una gara confrontandomi con altri partecipanti, grazie al sito piu' profumato del web ciao a tutti e alla prossima.

Stefano
---------------------
ERMES SCRIVE:

Ciao Maurì,
Come al solito... una giornata splendida passata in compagnia di amici "vecchi" e nuovi, posto stupendo, organizzazione ottima (un grazie al Gruppo giovanile e alla Città di Tolfa)

saluti Ermes

------------------------