Pelo del cane da tartufo, problematiche con la neve

11 febbraio, 2012


Mau, id 1, trovatartufi.com

In questi giorni è nevicato abbondantemente in tutta Italia.

Ho colto l'occasione per girare un filmatino ai miei cani da tartufo mentre scorazzavano tra la neve fresca.

Nel filmatino si vedranno vari soggetti di diverse razze e incroci e precisamente:

Due lagotti romagnoli di taglia leggera, il loro peso è 6/7 kg cadauno, pelo riccio, lungo e folto.

Due bracchi lagotti di taglia medio grande, con pelo medio riccio, lungo e folto, minore è il sotto pelo rispetto al lagotto romagnolo puro.

Due bracchi pointer adulti e due cuccioli, pelo corto e raso.

Una cucciola di bracco lagotto con pelo liscio e irto medio lungo.

Dopo circa dieci minuti di scorazzamento sono palesi le difficoltà dei vari soggetti a causa della neve.

Per la ricerca professionistica di specie di tartufi invernali, come il tuber uncinatum e il melanosporum è preferibile quindi optare per le razze o incroci che con la neve non hanno problemi di sorta.

Ricordo che per le escursioni a tartufi in terreni ghiacciati è preferibile passare sui polpastrelli dei nostri cani apposite creme protettive.

Attenzione ai loro scavi, il ghiaccio a volte può rivelarsi tagliente e provocare delle ferite ai nostri fido.

Il filmatino è in hd, attivare l'audio, è consigliata la visualizzazione a schermo intero.


Mau


Di seguito il motore di ricerca interno per le trovare info sulle zone o altri argomenti: