Giocattolo fai da te per i cuccioli braccoidi da avviare alla ricerca del tartufo

18 febbraio, 2012



salve maurizio,come va da quelle parti?

Noi qui a fabriano diciamo tutto bene nonostante ancora ci sia una marea di neve,l'hai visto in tv?

dove abito io sono caduti oltre 2 metri di neve,eravamo sommersi mai vista tanta neve in vita mia.

Ora la situazione sembra tornare alla normalità le strade sono pulite ma sui campi ce nè un macello ancora...ho ricominciato l'addestramento di minnie questa volta ho provato, sempre con l'ovetto metallico (vecchio e antico metodo)con il tartufo bianchetto ma minnie sembra disinteressata continuo sempre con quello gia da 3 gg.ma non riesco ad avere risultati neanche con il riporto mentre se nell'ovetto metto dello scorsone che avevo congelato esegue il riporto e su quelli occultati scava ,si ferma e aspetta il premio ma come mai?

Naturalmente se hai il tempo per rispondermi a questo quesito grazie di tutto di nuovo massimo e minnie

RISPOSTA

Ciao Massimo qui la neve si è quasi tutta sciolta, tra poco qualche giorno riprenderò l'addestramento dei piccoli e visto che per ora non ci sono molti riscontri per portare a termine i lavori e il necessario per Voi tutti, affinchè possiate mettere in atto le tecniche sperimentali del nuovo addestramento, sarò uccel di bosco.... :)

Veniamo al tuo quesito:

Tu sei al primo braccoide da addestrare per la ricerca del tartufo, generalmente questi sono più lenti nell' apprendimento, salvo particolari soggetti, rispetto, sempre generalmente, ad altre razze o incroci.

Logicamente mi riferisco alla tenera età della tua piccola allieva che, istintualmente è portata a fare giochi nettamente diversi da quelli che intendiamo fargli fare noi per avviarle alla cerca del tartufo, lavoro completamente diverso specialmente se provengono da cani non cavatori.

Ho colto poco fa, mentre stavo dando dei stimoli a Belen e Brina, bracco pointer, relativamente al collare e al guizaglio che non avevano mai indossato prima di ora, di girare un filmatino proprio per te, per il risolvere il tuo quesito.

Siccome una immagine vale più di mille parole.....ecco quanto:

Prima però devi sapere cosa si sfrutta con ciò nella speranza che per i prossimi problemi metti in modo quel porta pranzo che hai in testa ;):

Allora, analizziamo:

I cuccioli cosi piccoli per il cambio dei dentini sono portati a rosicchiare tutto ciò che hanno nella loro disponibilità, bastoni, tavole ecc ecc.

I cuccioli di braccoidi hanno istintualmente una preferenza alla caccia al selvatico, nella fattispecie per la tua razza, i volatili.

Sono cani che hanno un tele olfatto e cioè disgregano l'aria per selezionarne le particelle, se noti gli adulti riescono a percepire e individuare olfattivamente un transito di un passero o di una merla a centinaia di metri.

Bisogna quindi far leva anche su questi due fattori per tentare di attirare la loro attenzione verso un determinato odore, quello del tartufo.

Come ho sempre detto ai cucciooli non vanno mai dati oggetti o giocattoli non profumati.

Nel tuo caso, l'ovetto o l'occultamento possono rivelarsi, per la sua tenere età, poco stimolante, come ha ben descritto.

Il poco stimolante è logicamente per le nuove associazioni e non per quello che ha già la piccola ha appreso.

Questo giustifica la differenza di comportamento con una specie di tartufo, nella fattispecie lo scorsone che ha già associato nel gioco, ma non per il nuovo gioco, che profuma di bianchetto a lei ancora poco conosciuto e quindi poco stimolante.

Per accelerare i tempi quindi un buon addestratore deve valutare la problematica di quel preciso momento, trovare la soluzione e metterla in opera nel tentativo di risolvere.....

Allora, per farti vedere la mia soluzione al tuo problema, ho creato un gioco molto stimolante per le cucciole, sia per i soddisfare la voglia di rosicchiare sia per attivare in loro l'istinto predatorio verso un giocattolo profumato di cui andranno pazze.

Dal filmato avrai modo di vedere il da farsi, indico qui di seguito testualmente le istruzioni che poi ti risulteranno facilmente comprensibili per la costruzione del giocattolo.

Prendi una bottiglia di plastica, togli il tappo e ci fai un foro al centro.

Prendi la bottiglia e fai dei fori, facendo attenzione di eseguirli nelle parti incave della stessa affinchè il prodotto che verrà poi messo all' interno, se liquido, non avrà modo di disperdersi facilmente.

Fatto il foro al tappo e alla bottiglia prendi prendi un pezzo di scottex e dopo averlo imbevuto con olio al tartufo naturale lo inserisci all'interno.

Se hai tartufetti freschi puoi introdurre quelli, io ho usato l'olio perchè le cucciole saranno allenate solo con il pico e ora fresco non c'è disponibile.

Prendi una cordicella la passi nel foro del tappo e fai un nodo per evitrare che questa possa sfilarsi.

Nella cordicella che rimarrà fuori farai, a varie distanze, altri nodi che torneranno utili per una migliore presa tra le fauci del cucciolo.

Anche la corda va umettata di olio o profumata per strifinamento con i tuber freschi o altri surrogati.

Fatto ciò avviterai il tappo alla bottiglia serrando per bene e...il giocattolo è pronto.

Per caricare i cuccioli basterà simulargli, coma la trazione della bottiglia, la preda che di certo l'attirerà nell'inseguimento, una preda il cuo odore è quello del tartufo.

Questi si contenderanno la preda, la morderanno e ad ogni pressione le particelle volatili del tartufo contenute al suo intero fuoriusciranno dai fori avvolgendoli profumatamente.

I cuccioli con questo gioco, inconsapevolmente, assoceeranno l'odore del tartufo utilizzato e saranno sempre più attenti ogni volta che lo percepiranno.

In questo modo avrai stimolato l'accelerazione per l' associazione olfattiva per la caccia al tartufo.

Da notare che i cani adulti non sono attirati dal gioco, anche se profumato, ecco perchè ho parlato di giocattolo che va utilizzato solo per un certo periodo.

Se la bottiglia in plastica è consistente puoi lasciargliela nel box, ci giocherà quando ne avra voglia, se non è consistente devi essere presente per evitare che con i morsi la rompa per poi cibarsi della scottex o dei tartufi o della plastica.

Ora lavorerò il fimatino e appenea pronto lo pubblicherò mi ci vorranno un paio ore.

Quanti sopra è una delle tante metodologie che si usano per rafforzare la possessività nei cuccioli da tartufo verso l'odore dei tuber.

Spero di esserti stato di aiuto.



Mau

Di seguito il motore di ricerca interno per le trovare info sulle zone o altri argomenti: